Futuro Virale #6 – Vincenza Pellegrino, “Futuri Testardi”
Aprile 6, 2020
Futuro Virale #8 – Francesca Folda, “Innamorarsi del Futuro”
Aprile 27, 2020

Alberto Robiati, "Futuri Possibili"

FUTURO VIRALE #7

 

#FUTUROVIRALE, Alberto Robiati ospite della settima puntata

Alberto Robiati è uno dei professionisti con cui da tempo stiamo portando avanti uno studio continuativo sul tema del Futuro.
Consulente e formatore per lo sviluppo personale e professionale, esperto di creatività, innovazione e benessere organizzativo. Specializzato in Futures Thinking e Strategic Foresight, metodi di visioning strategico ed esplorazione di scenari futuri.
Direttore della Foresight Academy del Cottino Social Impact Campus, membro del Consiglio consultivo dell’Italian Institute for the Future, è tra i promotori del progetto di Comunità di pratica di futuro; ed è socio fondatore dell’Associazione Futuristi Italian. Fondatore e direttore di ForwardTO - Studi e competenze per scenari futuri.
Direttore della Fondazione Human+ , che svolge ricerca scientifica applicativa sull’innovazione “people driven”.


"Il limite è la nostra immaginazione"

 

 

Nessuno può PREDIRE il Futuro: quello che possiamo fare è un'esplorazione strategica

Ma quindi, cos'è - esattamente - il Futuro?
Ci troviamo in un Eterno Presente, ovvero, sembra che esistano solo l'oggi e il domani.
Cosa si intende quando si parla di Futuro?
Prima di tutto è un tempo verbale: siamo molto abituati a stare nei tempi verbali del passato, stiamo abbastanza nel Presente, perché ne siamo completamente travolti: vittime del presente
Facciamo fatica a mettere l'intenzione nel Futuro: è un terreno emotivo sia dell'ansia che dell'angoscia, ma anche della speranza e dalla fiducia.

Ciò che fa chi si occupa di Future Studies è ragionare su come utilizzare il Futuro per prendere decisioni nel Presente.

Futuri Possibili, Futuri Plausibili
Non esiste un Futuro unico, è aperto a possibili strade: il Futuro non esiste, ma può essere immaginato. Quali sono i Futuri Possibili? Tutti quelli pensabili grazie all'immaginazione umana.

Esondazione di Presente. Nessuno può PREDIRE il futuro, si tratta di fare un'esplorazione strategica: la situazione attuale ha portato uno "shock di Futuro" che ha riportato l'attenzione sull'importanza di questi temi" + Necessità urgenza di pianificare/progettare/il nostro Presente nel Futuro Possibile.

- FUTURI POSSIBILI: tutti quelli che possono essere immaginati. Il limite è l'immaginazione
- FUTURI PLAUSIBILI: non ancora realizzati, ma possiamo proiettarli come fortemente plausibili nel giro di qualche anno in base per es. a tecnologie e strumenti ad oggi già presenti

Le tempistiche del Futuro
Il Futuro è tutto ciò che accade da adesso all'infinito, e questo è un problema perché rende molto complesso usarlo in modo strumentale. Per questo dobbiamo creare delle finestre temporali più brevi che ci permettono di fare analisi: per esempio breve, medio e lungo periodo. Ci possono essere utili per fare ragionamenti tipo "in che mondo saremo quando tra 5 anni avremo finito quel parcheggio multipiano? che esigenze ci saranno in quel mondo?"

Nelle finestre temporali di medio e lungo periodo posso per esempio immaginare soprese ed imprevisti, come i cosiddetti "cigni neri".

Per iniziare a praticare il Futuro bisogna mettersi in discussione perchè sia possibile proiettarsi nel Futuro: la chiave è riuscire farlo essendo presenti a se stessi .... nel presente :)

"Essere TRE passi avanti impedisce di essere colti. L'abilità degli innovatori, invece, dovrebbe essere quella di stare UN passo avanti".

Tre parole per il Futuro: IMMAGINAZIONE (darsi il permesso di immaginare le visioni), SENSO (dare senso a quello che accade, come in una storia), PRESENTE (ovvero il Qui e Ora, non di presentismo, che è ciò che ci ha de-futurizzati!)
 
 

Link utili per approfondire

- libro Il Cigno Nero di N. Taleb
- libro Lavorare con il Futuro: idee e strumenti per governare l'incertezza di Roberto Poli